ATTENZIONE!!!
Per un corretto utilizzo del sito è necessario attivare gli script nel browser in uso.

Leggi qui le istruzioni su come fare.
S.I.A. Servizi Informatici Antelmi S.r.l.
Seguici su  Facebook SIA srl Twitter SIA srl


I documenti per l'assunzione
Tipologie di assunzione
La predisposizione del contratto di lavoro
L'obbligo assicurativo e la comunicazione di assunzione
La busta paga
L'organizzazione della prestazione lavorativa
Il lavoro straordinario
La tredicesima
Le festività
Le ferie e i permessi
Trasferimento e trasferta
Le assenze
Variazione condizioni contrattuali e obbligo di comunicazione
Come calcolare i contributi
Come pagare i contributi
Scadenze contributive
Sanzioni per omesso versamento
L'estratto contributivo
Obblighi fiscali del datore di lavoro: IL CUD
Obblighi fiscali del lavoratore: LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI
Calcolo e pagamento delle tasse
Agevolazioni fiscali per il datore di lavoro
Cos'è la cassacolf
Le prestazioni
Come versare i contributi alla cassa
Cause di risoluzione del rapporto
Adempimenti in caso di risoluzione del rapporto
Il preavviso
Il trattamento di fine rapporto

Come pagare i contributi

Modalità di pagamento

Notifiche di pagamento

 

L’INPS, in concomitanza con la comunicazione di assunzione  del lavoratore,  apre la posizione assicurativa del domestico e crea un archivio in cui sono accreditati tutti i versamenti contributivi.

 

Al datore di lavoro viene assegnato un “codice del rapporto” di lavoro che servirà per gestire le vicende del rapporto stesso.

 

Ogni pagamento deve essere effettuato per un solo trimestre solare. Non è consentito versare con un unico documento di pagamento i contributi relativi a due o più trimestri.

A partire dal 2020 il versamento dei contributi per i lavoratori domestici avverrà mediante avviso di pagamento pagoPA, in sostituzione del precedente bollettino Mav, secondo quanto disposto dal Codice dell'amministrazione digitale (articolo 5, decreto legislativo 82/2005). PagoPA è un sistema di pagamenti elettronici realizzato per uniformare tutti i pagamenti verso la pubblica amministrazione.

Modalità di pagamento

Il datore di lavoro può versare i contributi:

a) online, tramite il Portale dei Pagamenti sul sito dell’INPS, con carta di credito, debito o prepagata oppure con addebito in conto. Al servizio si accede con l'utilizzo del codice fiscale del datore di lavoro e il codice del rapporto di lavoro, oppure tramite il codice fiscale del datore di lavoro e il PIN per i contributi relativi a uno o più rapporti di lavoro.

Per richiedere il PIN, basta andare sulla pagina INPS "Richiedi e gestisci il tuo PIN online".

Il Portale permette di eseguire:

- il pagamento online pagoPA
- la visualizzazione e stampa dell'Avviso di Pagamento pagoPA
- la visualizzazione e stampa delle ricevute dei pagamenti effettuati;

b) presso banche, uffici postali e altri istituti di pagamento (anche denominati PSP – Prestatori di Servizi di Pagamento), aderenti al circuito PagoPA, utilizzando il codice avviso di pagamento oppure il QR Code o il dataMatrix presenti sull’Avviso stesso;

c) tramite CBILL, presso le banche che rendono disponibile il pagamento mediante questo circuito, utilizzando il Codice Interbancario AAQV6.

Qualunque sia la modalità scelta, con il codice fiscale del datore di lavoro e il codice rapporto di lavoro si può conoscere l’importo complessivo per il trimestre in scadenza calcolato in base ai dati comunicati all’assunzione o successivamente variati con l’apposita comunicazione. Prima di confermare l’importo, si può chiedere la modifica di elementi che determinano il calcolo all'operatore del Contact center o effettuare la modifica tramite la procedura nel caso di utilizzo di modalità on line. Così automaticamente verrà rideterminato il nuovo importo complessivo da versare.

Questi sistemi di pagamento consentono di verificare in tempi brevi l’esecuzione dei versamenti e di accreditare i contributi sulla posizione del lavoratore. Per ciascuna modalità è prevista la possibilità di avere la doppia copia della ricevuta in modo da poterne consegnare una al lavoratore.

d) fino al 28 febbraio 2021, anche presso le tabaccherie del circuito Reti Amiche (Lottomatica e Banca Unicredit SpA) che espongono il logo Servizi INPS.
La convenzione Reti Amiche è stata disattivata per Lottomatica a partire dal 13 febbraio 2021, e dal 28 febbraio 2021 per Unicredit, Poste Italiane e SisalPAY. Il servizio è stato sostituito definitivamente con la modalità di pagamento pagoPA (pagamento online pagoPA e Avviso di Pagamento pagoPA). Tale variazione è stata resa necessaria dall’applicazione dell'articolo 5 del Codice dell'Amministrazione Digitale (CAD) e dell'articolo 24 del DL 16 luglio 2020, n.76, in base ai quali tutte le Pubbliche Amministrazioni sono obbligate ad adeguare il proprio sistema degli incassi entro il 28 febbraio 2021.

 

A partire dal 2020 la comunicazione di accoglimento del rapporto di lavoro contiene al massimo quattro Avvisi di pagamento pagoPA a seconda del trimestre di inizio del rapporto di lavoro. Anche la comunicazione di rinnovo è inviata una volta l’anno insieme agli Avvisi di pagamento pagoPA che coprono la contribuzione dovuta per l’anno in corso.

Gli Avvisi di pagamento pagoPA contengono il codice avviso, l’importo da pagare, la data entro cui effettuare il versamento e le istruzioni di pagamento.

Nel caso siano cambiati gli elementi per il calcolo dei contributi (ad esempio, una variazione dell’orario di lavoro), è possibile modificare e/o ristampare l’Avviso di pagamento con gli importi conformi.

Il versamento trimestrale dei contributi previdenziali INPS avviene in concomitanza con il pagamento dei contributi per la Cassa colf.

Sul sito INPS è inoltre disponibile il "Manuale Utente per il Pagamento dei contributi Lavoratori domestici".

Contributi per mancato preavviso e/o ferie non godute per i rapporti di lavoro domestico cessati

L'INPS, con messaggio n. 13156 del 14 agosto 2013, informa che nel “Portale dei Pagamenti” è presente la funzione per il pagamento dei contributi relativi a periodi di mancato preavviso e/o ferie non godute per i rapporti di lavoro domestico cessati.

 

La comunicazione può avvenire attraverso:

 

- il sito INPS, seguendo il percorso Servizi Online-Per tipologia di utente-Cittadino-Lavoratori Domestici-Variazione rapporto di lavoro 

-  il Contact Center Multicanale raggiungibile al numero  803164 da rete fissa ed al numero 06164164 da rete mobile.

 

I professionisti abilitati e le associazioni datoriali possono accedere al servizio di variazione del rapporto di lavoro per comunicare la cessazione seguendo gli usuali percorsi loro riservati.  

L'accesso è possibile inserendo codice fiscale del datore e codice del rapporto di lavoro ovvero utilizzando il proprio PIN e selezionando il rapporto di lavoro di interesse.  

In ordine ai termini di versamento dei contributi dovuti in caso di cessazione del rapporto di lavoro, si rammenta che il pagamento deve essere effettuato entro i 10 giorni successivi alla data di cessazione del medesimo.

Notifiche di pagamento

E' possibile richiedere le notifiche di pagamento online sul sito INPS > Richiesta notifica.

 

Per un rendiconto generale dei versamenti contributivi, è possibile consultare l'estratto contributivo relativo ai rapporti di lavoro domestico sul sito INPS > Estratto contributivo.